Maritozzi con la Panna

119843f266e73d280379e0c1756b5c3c.jpg

Per pensare di farsi da soli i maritozzi con la panna ci deve essere una qualche patologia psicologica latente. Gente all’apparenza normalissima ma che in realtà ha bisogno di un bravo specialista. Per cui è meglio non raccontarlo, è meglio far finta di averli presi in pasticceria stamani, anche a costo di perdersi qualche (meritatissimo) complimento!!!

A Roma si mangiano a colazione, insieme ad un buon cappuccino. Oppure come ultimo atto di una notte brava (la scelta è tra il “cornettaro” e il “maritozzaro”).

INGREDIENTI: per 4 maritozzi
300 g di farina
50 g di zucchero
50 g di pasta di pane
olio d’oliva
sale
2 uova

TEMPO DI PREPARAZIONE:
60 minuti + la lievitazione + 15 minuti di cottura

PREPARAZIONE:
Ho lavorato la pasta di pane con 100 g di farina, un pizzico di sale, 1 cucchiaio d’olio e 1 uovo intero.
Ho formato una palla che ho fatto lievitare in un luogo tiepido per 4 ore e mezzo (comunque non meno di 4 ore).
Passato questo tempo, ho messo la pasta sulla spianatoia e l’ho lavorata con 200 g di farina, 40 g di olio, 50 g di zucchero, un pizzico di sale e 1 uovo.
Durante la lavorazione ho aggiunto un pò d’acqua calda (affinché l’impasto risultasse morbido e non appiccasse né alle mani né alla spianatoia).
Ho lavorato a lungo la pasta (trovata la consistenza giusta ho continuato per altri 15 minuti).
Ho formato i panini e li ho messi a lievitare in un luogo tiepido per 15 ore (comunque non meno di 6 ore).
Li ho cotti nel forno caldo a 180° C per circa 15 minuti.
Nel frattempo ho fatto sciogliere 25 g di zucchero in 50 ml di acqua.
Passato il tempo di cottura dei maritozzi li ho tirati fuori dal forno e li ho spennellati con l’acqua e lo zucchero. Li ho rimessi nel forno spento per qualche minuto affinché si asciugassero in superficie. Ho montato la panna (l’ho zuccherata). Ho tagliato a metà i maritozzi e li ho farciti con la panna montata.

COMMENTO:
La preparazione dei maritozzi va meditata e organizzata con cura. Il tempo di preparazione è talmente tanto che vanno preparati il giorno prima e cotti il giorno seguente. Io ho cominciato con la preparazione della pasta di pane il sabato mattina e li ho cotti la domenica mattina. Li ho fatti freddare, li ho farciti e li ho spolverati di zucchero a velo.

Maritozzi con la Pannaultima modifica: 2007-10-14T21:40:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

12 Commenti

  • Che Dio ti benedica per questo post….la ricetta è troppo elaborata, preferisco comprarli, anzi esco ora, tanto la panna la ho,devo solo montarla…grazie…che fame…
    F.

  • Ciao, ho appena dato un occhiata al tuo blog, quando avrò tempo lo farò meglio. Adoro cucinare e quindi sono sempre felice di ricevere nuovi imput. Rugardo questa ricetta, vorrei dirti che ho messo su già due kg solo guardandoli. Complimenti e grazie.. Saluti Giulia

  • Oddio mio…ho fatto pranzo da poco, ma questa foto mi ha fatto venire voglia di mangiare di tutto e di +, ma soprattutto ‘sto già correndo a comprare la panna!
    bye

  • Oddio c’e’ da svenire a vedere questa foto !!!! Gnam Gnam

  • scusami mi sapresti dire come si fa la pasta di pane?la posso anche comprare?oppure è meglio che la faccio io?ciao e grazie

  • @Barbara: per la pasta di pane puoi seguire la mia ricetta (la trovi facilmente nell’indice alfabetico del blog oppure cliccando sul link che ho creato ogni volta che la nomino). Per comprarla, puoi vedere in un forno… io ho preferito farmela da me! Poi fammi sapere se ti sono piaciuti.
    Paola

  • ciao paola ho fatto i maritozzi ma sinceramente non mi sono piaciuti perchè manca lo zucchero.ho eseguito la tua ricetta passo passo. la pasta di pane l’ho comprata al forno. cmq grazie ciao ciao

  • @Barbara: E’ vero. C’è poco zucchero. E’ che ho pensato che mangiandoli con la panna montata zuccherata, il sapore del dolce mi avrebbe nauseato. Ma se piace più dolce basta aggiungere un pò di zucchero…

  • maritozzo tutta la vita!!!

  • non sono d’accordo che bisogna avere bisogno di specialisti per cucinare o preparare qualcosa…basta avere fantasia e pazienza e voler avere la soddisfazione di fare,quindi risparmiati ste stronzate,anche io non sapevo come si facevano i maritozzi e ora li faccio.muto!

  • non sono d’accordo che bisogna avere bisogno di specialisti per cucinare o preparare qualcosa…basta avere fantasia e pazienza e voler avere la soddisfazione di fare,quindi risparmiati ste stronzate,anche io non sapevo come si facevano i maritozzi e ora li faccio.muto!

  • ray: sai leggere??? Non hai chiesto consigli, ma visto che questo è il mio blog te ne do un paio: 1) prima di scrivere un commento accertati di aver capito bene di cosa si parla; 2) non scrivere parolacce: indispongono!!

    Paola

Lascia un commento