Gen 16, 2008 - Pesci, Verdure    8 Comments

Spigola, Radicchio e Pinoli

d1747552508dbfa96ea8c1b7234befff.jpg

IL TOSCANO: Paola ti presento Fabrizio. Anche lui è “de Roma” e avete una passione in comune.
IL ROMANO: piacere. Di che si tratta?
IL TOSCANO: anche lei adora cucinare…
IL ROMANO (con una luce nuova negli occhi): ottimo.
IL TOSCANO: ma lei è andata oltre: ha fatto un sito.
IO: sì, ma… una cosa amatoriale. Più un ricettario illustrato dei miei tentativi che un servizio per l’umanità!
IL ROMANO: grandioso! E che ricette fai?
IO: quelle che si possono fare in una cucina casalinga, quando torno da lavoro.
IL ROMANO: io adoro il pesce. Mangerei solo quello.
IO: anche a me piace molto il pesce, ma adesso che mi ci fai pensare ho poche ricette a base di pesce.
IL ROMANO: allora, se non ti offendi ti passo una mia ricetta.

INGREDIENTI: per 2 persone
2 spigole piccole
1 radicchio
30 g di burro
pomodorini
1 cucchiaio di pinoli sgusciati
1/2 bicchiere di vino rosso
rosmarino
sale
pepe
timo
olio

TEMPO DI PREPARAZIONE:
60 minuti

PREPARAZIONE:
SPIGOLA AL CARTOCCIO: Ho acceso il forno a 200° C.
Ho sciacquato bene le spigole sotto l’acqua corente, le ho aperte in pancia e le ho svuotate (vanno svuotate molto molto bene perché altrimenti vengono amarognole). Ho preparato una miscela di sale, pepe nero e timo che ho passato dentro la pancia delle spigole. Ho messo 2 rametti di rosmarino dentro la pancia svuotata delle spigole. Ho adagiato la spigola così preparata su un foglio di carta da forno precedentemente oliata. Ho spaccato a metà 2 pomodorini e li ho messi lungo la lunghezza del pesce. Ho chiuso a cartoccio la carta da forno (che ho fermato con una spillatrice). Ho messo in una teglia e ho infornato per 15 minuti.
Ho tolto le spigole cotte dal forno e le ho pulite ricavandone dei filetti.
In una casseruola ho fatto fondere il burro e c’ho tostato i pinoli. A questo punto ho aggiunto il radicchio (lavato precedentemente) e ho atteso che appassisse un pò. Ho sfumato con il vino rosso, ho atteso che svaporasse, ho abbassato la fiamma e ho tenuto il radicchio sul fuoco ancora per circa 10 minuti nella casserula coperta. Ho aggiunto il pesce che avevo pulito e un filo d’olio. Ho atteso che i sapori si amalgamassero.

Spigola, Radicchio e Pinoliultima modifica: 2008-01-16T17:55:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

8 Commenti

  • Brava Paola alle prese con le ricette pelagiche…ottima la scelta di bagnare con un vino rosso ed anche questo accostamento radicchio-peesce si conferma interessante. Forse, se posso, avrei inserito una fettina d’arancia come farcia.
    Ah proposti di bontà, ti consiglio il radicchio in carpione. Lo fai grigliato, poi, in una teglia prepari uno strato di radicchio grigliato e uno di cipolla a julienne stufata, pochissimo sale, pepe, noce moscata e grana. In forno per 10 minuti ma lo servi tiepido. Prova le bollicine con questa ricetta, prosecco secco
    Stè

  • Ciao Sté, e io che temevo critiche sulla scelta del vino del rosso… (mannaggia per la dimenticanza dell’arancia: in genere ci metto o l’arancia o il limone. Ma non ti sfugge niente, eh?)
    Grazie per la ricetta del carpione. La voglia di provarlo c’è ma per i prossimi mesi avrò carenze si griglie: il problema si può aggirare o devo aspettare di cambiare casa?
    Paola

  • molto interessante questa ricetta! brava e complimenti!!!! appena trovo un branzino non d’allevamente dal pescivendolo la provo sicuramente!!!

    max
    http://lapiccolacasa.blogspot.com

  • Gnam gnam, che bontà! Adoro il pesce!

  • le papille gustative sono andate in visibilio solo con la foto (ultimamente sono diventata radicchio addicted!)… vi farò sapere i commenti dei fruitori appena ho materia prima per provare la ricetta!!!

  • A Francesca: ok, fammi sapere.
    Paola

  • le vs. ricette sono spettacolari, avete mai provato radiccio roos di treviso con la carbonara ai frutti di mare, provate per credere, telefonatemi al numero 06/06953719 ore pasti, ciao bruno

  • complimenti,il tuo blog e le tue ricette sono molto interessanti,tornerò a trovarti.

Lascia un commento