gen 27, 2008 - Pasta, Primi piatti    15 Comments

Paccheri (Schiaffoni) ripieni di Cime di Rapa

c59dddd0a3558ab5e53ac98537a44311.jpg

Ma che ha detto?: che ha riempito gli schiaffoni o che ci riempie di schiaffoni? Sandra mi guarda con la faccia malandrina e d’intesa, di quelle che fanno i bambini complici di una marachella. Ma mamma non scherzava (sul rito della cena a tavola tutti insieme non lo ha mai fatto) e si è presentata nella camera dei giochi con il mestolo di legno in mano sibilando di correre a lavarci le mani che la cena era a tavola. Qualcosa nel suo sguardo (e nelle sue mani) ci convinse ad ubbidire senza fare storie lasciando il gioco per dopo cena.
Ma per Sandra l’occasione era troppo ghiotta: “Mi sa che aveva detto che ci avrebbe riempito di schiaffoni… altro che schiaffoni riempiti!”

INGREDIENTI: per 2 persone
1 kg di cime di rapa da pulire
1 cucchiaio di pinoli
200 g di schiaffoni (paccheri)
6 filetti d’acciuga
2 spicchi d’aglio
1 dl di olio
sale, peperoncino

TEMPO DI PREPARAZIONE:
60 minuti

PREPARAZIONE:
Ho mondato le cime di rapa. Le ho lessate in acqua salata tenendole al dente. Ho coservato l’acqua delle cime di rapa per lessarci poi la pasta.
In una casseruola ho messo ad imbiondire i 2 spicchi d’aglio nell’olio che ho tolto quando si sono imbruniti. Nell’olio aromatizzato all’aglio ho spezzettato i 6 filetti di acciughe e ho atteso, a fiamma bassa, che si “sciogliessero”. A questo punto ho aggiunto le cime di rapa scolate e ho fatto terminare la cottura nella casseruola (se è necessario, è possibile aggiungere qualche cucchiaio della loro acqua di cottura). Verso la fine ho aggiunto i pinoli e il peperoncino.
Ho lessato la pasta nell’acqua dove precedentemente avevo messo a lessare la verdura, l’ho fatta cuocere per la metà del tempo indicato sulla confezione, li ho scolati e messi a freddare su una teglia oliata. Quando si erano raffreddati li ho riempiti con la verdura. Ho passato un filo d’olio sopra la pasta riempita e ho messo in forno preriscaldato a 180°C per 15 minuti.
Ma, se non si ha la voglia di riempirli, è sufficiente far terminare la cottura della pasta nell’acqua, scolarli e condirli con la verdura. Sono buoni lo stesso!!!

Share via email

15 Commenti

  • Tavola e bimbi, un binomio spesso da vero impegno almeno con i miei figli. Questa ricetta, durante la lettura mia ha fatto aumentare di un kg, segno che è buona.
    A Paolè a brava!
    Stè

  • Eh, si, quando ci sono i bambini cambia tutto, dai piatti cucinati, agli orari di inizio e fine pasto. Io ancora non ho bimbi ma quando li avrò credo che comincerò a postare ricette di mele grattate e pastine in brodo vegetale.
    Paola

  • Che bel piatto, e simpatica introduzione !!! Ciao Lisa

  • che dire…sono fantastici…..belli conditi e…saporiti…ne sono certa:-)
    Annamaria

  • A Lisa: grazie e bentornata. E’ che mi ero un pò stufata di accoppiare le cime di rapa sempre alle orecchiette.
    A Annamaria: benvenuta e grazie per la fiducia…

  • Sembrano molto succulenti i tuoi schiaffoni!! Ed io che non sapevo nemmeno che si chiamassero anche così!

  • ti ringrazio del benvenuto…ti aspetto nel mio blog
    http://ipiaceridellavita.myblog.it/
    buona giornata
    Annamaria:-)

  • Ciao Chiara, in effetti io so che questa pasta a Roma è schiamata “schiaffoni”, mentre a Napoli li chiamano “paccheri”, magari a Ferrara, Ancona, Palermo li chiamano…chissà!
    Paola

  • Cara Paola ma io lo posso dire che mangerei tutto solo per le foto???????

  • proposta molto interessante…la proverò!

    A proposito, complimenti davvero per il sito è veramente bello, uno dei migliori che abbia visto!
    Ti terrò d’occhio (oltre che tra i miei link..!)

    Michelangelo
    httt://micheblog.wordpress.com

  • Benvenuto Michelangelo. Grazie per i complimenti e speriamo che non mi venga…l’ansia da prestazione!
    Paola

  • devono essere squisiti…li preparerò in settimana per il mio boys, non vedo l’ora ma speriamo di trovare le rape!!!

  • una ricetta, che suscita emozioni,e voglia diprovare,gusti e sensazioni nuove come,si provano quando conosci una bella donna, o un bell’uomo

    michele

  • Grazie Paola questa ricetta e’ buonissima e’ piaciuta anche ai miei ragazzi che per mangiare le verdure ci vogliono le cannonate….buona giornata.

  • Mara: il tuo commento mi è piaciuto davvero tanto. Mi è piaciuta la confidenza che trasmette. Grazie.

    Paola

Lascia un Commento