Apr 25, 2008 - Carni    16 Comments

Pollo al Curry

cb381141b4fc88b1bbad0a725e121f6a.jpg

Sarà mica per il troppo curry che i cinesi so’ gialli!?:))) Forse dovrei vergognarmi un pochino ma questa è la prima volta che lo faccio e che lo mangio… e invece non mi vergogno manco un pò. Sarà che questo sapore “orientaleggiante” non si confà al mio palato. Ma questa è una questione di gusti (sì, lo so che c’è chi lo adora e mangia praticamente solo etnico/orientale), ma che ci posso fare se  per me questi popoli qui sono costretti a usare le spezie per dare sapore ai loro piatti; d’altra parte se ti mancano olio e parmigiano qualcosa ti devi pur inventare! 😉 Ma, c’è sempre un “ma”, potrebbe essere una soluzione poco calorica nel caso si segua una dieta o, per provare una cosa nuova…
Vabbè, ma ‘sto curry che è?: ignorante pure in questo, non sapevo che il curry fosse un mix di spezie varie tra cui: peperoncino, curcuma, amido di frumento, coriandolo, fienogreco, senape, sale, cardamomo, cipolla, zenzero, chiodi di garofano, anice, finocchio, aglio e piante aromatiche.
La ricetta è in linea con gli ingredienti orientali: pollo, cipolle e mele (praticamente onnipresenti in tutto il mondo), ah, già, e curry…

INGREDIENTI: per 4 persone
1 pollo tagliato in pezzi non troppo grandi
2 cipolle
2 mele
2 cucchiai di curry
30 g di burro
sale, pepe

TEMPO DI PREPARAZIONE:
60 minuti

PREPARAZIONE:
Ho tritato le mele e le cipolle.
Ho fatto colorire (ma non troppo) il pollo nel burro, quindi ho salato e pepato e ho aggiunto il trito di mele e cipolle. Ho aggiunto 1 bicchiere di acqua bollente in cui ho sciolto 2 cucchiai di curry. Ho abbassato la fiamma al minimo, ho coperto il tegame e ho fatto cuocere per 45 minuti. A fine cottura la salsa deve essere abbastanza densa, per cui se durate la cottura ci si accorgesse che si asciuga troppo occorre aggiungere altra acqua, se invece a fine cottura la salsa è ancora troppo liquida si toglie il coperchio e si tiene sul fuoco ancora qualche minuto.

Pollo al Curryultima modifica: 2008-04-25T11:34:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

16 Commenti

  • ultimamente avevo fatto anche io il pollo al curry…non ricordo da chi lo avevo copiato ma…,.non mi sono fidata da tuttto questo curry e ne ho messo pochissimo…il risultato è stato eccellente;-)
    Annamaria

  • Annamaria: neanche io sono abituata a questi sapori… la prossima volta farò come hai fatto tu: ne metterò di meno.

    Paola

  • Invece io che in cina ci ho vissuto per 4 anni e che ora invece vivo in messico, posso solo dirti che adoro la cucina cinese cosi varia cosi differente per ogni regione…..mentre la messicana decisamente non fa per me!!!Ah, i cinesi non usano il curry è più tipico dell’india e dei ristoranti cinesi in italia…sorrido

  • Marihellen: ma quanto giri!?… Eh sì, è solo una questione di gusti: c’è chi adora il cinese, chi il messicano e chi il curry nei ristoranti cinesi in Italia :D. Sulla diversità e varietà della cucina cinese (in cina) ti credo sulla parola e non può che essere altrimenti vista la grandezza e le diversità culturali della grande cina.

    Paola

  • ahahhah non avevo mai pensato al curry come responsabile del colore dei cinesi! ahahah 😀 è un’ottima ricetta!

  • Buono questo pollo al curry!!!! Anch’io lo preparo spesso, ma con le mele non avevo mai provato… Bell’idea, brava!
    Baci

  • brava

  • CHE RIDERE AH AH AH

  • il curry è indiano cmq!

  • A Daniè, senso dell’umorismo e ironia no, é?
    Edo

  • Edoardo: sono sicura che Daniela è amante della precisione, ironica e con uno spiccato senso dell’umorismo. Grazie, comunque. Ci conosciamo?

    Paola

  • Ci conosciamo? Direi “non personalmente”. Sono un appassionato di cucina e navigo spesso alla ricerca di ispirazione. Il tuo diario mi ha catturato. Spero non ti dispiaccia se commento o prendo le tue difese.
    A presto, edo

  • ciao, ma si può fare anche senza la mela?

  • Valentina: certamente. Puoi insaporirlo con quello che più ti piace…

    Paola

  • Ciao.
    Il pollo al curry non è cinese, ma indiano.

    Riso patna cotto al vapore come contorno e usa solo i bocconcini di petto (il resto del pollo viene bollito e consumato coi legumi).

    Semplice consiglio, mi piace il blog, mi spiace tu possa perderti in un bicchier d’acqua.

  • Chiara: certe volte, per quanto buona volontà ci metta, non riesco a farmi capire… quella dei cinesi era solo una battuta, ma evidentemente, visto che non sei stata l’unica a farmelo notare, non era chiaro.
    Per il resto delle osservazioni: grazie per i dettagli, d’altra parte lo dico nel post: le ricette etniche non mi attirano né si adattano ai miei gusti.

    Paola

Lascia un commento