Mag 16, 2008 - Pasta    20 Comments

Pasta alla Norma

414a277e3e4a42d149eedb585f235ef6.jpg

Per la pasta è stato semplice (ne ho cotti 100 g in più), ma per far avanzare quella striminzitissima melanzana ho dovuto seriamente minacciare il marito. Non m’è saltato neanche per l’anticamera del cervello fare la foto prima di mangiarmela e così… questo è il risultato!
Su questa ricetta posso solo dire che i miei nonni la chiamavano “pasta con le melanzane” e quando sono andata in Sicilia già grandicella, leggendo sui menù di ristoranti e trattorie “pasta alla Norma” proprio non collegavo. E ritrovarmela sui menù più volte, in luoghi lontani, mi ha incuriosito fino al punto di ordinarla. E’ stato così che ho scoperto che la “pasta alla norma” è il nome ufficiale della “pasta con le melanzane” dei miei nonni. Ed ecco la ricetta, facile facile, buona buona.

INGREDIENTI: Per 4 persone
400 g di pasta corta
2 melanzane nere
ricotta salata
passata di pomodoro
½ cipolla
1 carota
olio extravergine di oliva
sale

TEMPO DI PREPARAZIONE:
60 minuti

PREPARAZIONE:
Ho sbucciato le melanzane, le ho tagliate per la lunghezza in fettine di circa 1 cm e le ho messe sotto sale per almeno 1 ora (per far perdere loro l’amaro). Le ho sciacquate sotto l’acqua e le ho “strizzate”. Le ho fritte in olio extravergine di oliva. Una volta fritte tutte le melanzane, le ho messe da parte.
Ho preparato un sugo con la passata di pomodoro, la ½ cipolla e la carota intere, l’olio e il sale. Ho condito la pasta con il sugo. Sulla pasta così condita ho messo le melanzane precedentemente fritte e c’ho grattato su un po’ di ricotta salata.

 

Ti può interessare anche:

Melanzane alla ParmigianaPasta con Sarde e FinocchiettoPasta cu Riquagghiu

Pasta alla Normaultima modifica: 2008-05-16T21:52:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

20 Commenti

  • che buona ne mangerei a iosa anche di primo mattino buon fine settimana

  • buonissima la pasta con le melanzane….io faccio anche la versione al forno…anche io da grande ho scoperto che la pasta alla norma altro non era che la pasta alle melanzane:-) buon fine settimana
    Annamaria

  • Ahahaha, Carissima Paola,
    credo di non aver mai apprezzato tanto trovare tue notizie nella rete!! Tieni un blog di cucina! Commosso alle lacrime! ahahahhaha
    Ora mi toccherà provare le tue proposte una per una, SLURP!… mi raccomando continua così, il sito è veramente splendido!

  • Forse, addirittura, dicevano “melEnzane” 🙂
    E’ una delle mie paste preferite: ne mangerei a chilate 😀
    Jacopo

  • A Caravaggio: concordo, è una pasta ottima che mangerei in qualunque momento
    Ad Annamaria: mi sa che per la versione al forno devo passare da te.
    A Jacopo: quanto c’hai ragione!
    A Federico: aaahhhh ma allora questo blog serve a qualcosa! Quanto tempo è passato? Non ho potuto resistere e ti ho mandato una e-mail.

    Paola

  • Buonissimmmmmaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  • Che meraviglia questa pasta alla norma! me la mangerei in questo preciso momento!!! Brava!
    Baci e buona giornata!

  • il blog di veronica cresce ogni giorno di più….merita un occhiata
    http://ledeliziedellagiovaneeta.myblog.it/
    un bacio:-)
    Annamaria

  • Vedo che continui sulle orme della cucina siciliana!
    bene, bene, tra poco sul mio blog ci sarà una sorpresa!! 🙂

  • Ma come nn sapevi che la pasta alla norma è quella con le melanzane ….?
    beee dal post però si nota che hai colmato subito la lacuna…hiihihi
    complimenti… io la faccio spesso ma le melanzane le taglio a dadini e aggiungo qualche foglia di basilico!!!
    è un piatto superlativooooo
    baci lalla

  • Copiata , questa eccellente ricetta !
    Grazie e buona serata.
    A presto
    Gisella

  • A Francesca: mi pare di capire che la conosci…
    Ad Annamaria: fatto. Speriamo solo che con i criticono che popolano la rete non si scoraggi presto (vista la giovane età potrebbe prendersela…)
    A Michelangelo: un’altra ricetta?…
    A Lalla: ma sai quante sono che non so? che confondo? che penso di sapere e che invece…
    A Gisella: da provare.

    Paola

  • Che buona… ho scoperto questo pitto pochi anni fa e da allora lo faccio spesso d’estate.
    Cioa.

  • E’ uno dei miei primi preferiti, di quelli che mangio con gusto e non per dovere!
    Ciao

  • io faccio una variante alla Norma che e’ stata applaudita anche in sicilia: al sugo aggiungo piccoli cubetti di melanzana che cuocendo impreziosiscono il pomodoro . E mentre condisco la pasta aggiungo insieme al pomodoro una mozzarella di bufala a pezzetti e qualche foglia di basilico freschissimo. Poi sopra le melanzane fritte e la ricotta salata. NON TI DICO COSA DIVENTANO. AH dimenticavo, se vuoi fare scena, prendi quell’attrezzo da cucina che non so come si chiama , ma che serve a ricavare le scorzette di buccia di limone x gli aperitivi. Beh…, fai le scorzette di buccia di melanzana e friggile fin che sono croccanti., le metti come guarnizione, SI MANGIANO A CHILI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Logicamente un piatto come questo e’ un piatto unico, dopo ci vuole solo il Limoncello. ciao RAF

  • Visto? come promesso… 🙂

  • @Raffaele: bufala, melanzane, pomodori e basilico…così è la pasta alla sorrentina!

  • eweewewewe

  • A Orchidea: ogni tanto è bello risentirti
    A Lenny: mi sà che questa pasta mette d’accordo un pò tutto (a patto che piacciano le melanzane!)
    A Raffaele: alla sorrentina (come dice Michelangelo) o una variante di pasta alla norma… di sicuro la farò appena possibile ;D
    A Daniele: scusa ma non ho capito bene quello che volevi dire!

  • Carissimi, mi sto’ rendendo conto che la semplice psta con le melanzane la state facendo passare per la pasta alla NORMA, ma purtroppo non è cosi’, la vera ricetta è diversa perchè mancano degli ingredienti che sono fondamentali per la riuscita della ricetta e per il sapore che è completamente diverso.
    Gli ingredienti che mancano sono:
    abbondante SEDANO e UVA PASSA in seguito vi daro’ il procedimento
    Saluti MARIO IL PALERMITANO

Lascia un commento