Mag 22, 2008 - Antipasti, Picnic, Verdure    16 Comments

Melanzane Ripiene

851f50f8eaeacb6aed61835aa11f133c.jpg

Un “sogno di una notte di mezza estate”(qui per la versione vera):
E così, quell’estate, mentre quei due innamorati di Teseo e Ippolita organizzavano il loro noiosissimo matrimonio, nel bosco succedeva di tutto. Il fatto è che i padri si sentono talmente responsabili della vita delle figlie da pensare di sapere qual è la cosa migliore per loro. Il padre di Ermia pensava che per sua figlia sarebbe stato vantaggioso sposare Demetrio e Demetrio ne era ben contento; ma Ermia amava Lisandro e siccome anche Lisandro amava Ermia, i 2 decidono di fare una “fuitina” nel bosco. Demetrio segue Ermia, ed Elena (l’amica del cuore di Ermia) segue Demetrio (di cui era innamorata). Ma se ti sai nascondere è difficile essere scoperti, ed Ermia e Lisandro volevano conoscersi meglio e rendersi invisibili ad occhi indiscreti. E così Lisandro comincia a raccontarle dei sogni che ha e che vuole realizzare “da grande”. Le parla di un biplano rosso e di una barca per raggiungere l’Australia. Ermia è stordita, neanche capisce quello che dice il suo amato, ma è appagata dal solo suono della sua voce. Immagina una vita su una barca o su un biplano, per lei è lo stesso purché ci sia anche lui. Ma poi scende una strana nebbia ed Ermia e Lisandro si sentono strani: in poco tempo sono tra le braccia di Morfeo. Anche Elena e Demetrio vengono avvolti dalla nebbia.
La nebbia l’ha fatta scendere lo spiritello Puck su ordine del potente Oberon che vuole che le cose vadano come devono andare senza seguire vie alternative. E le cose devono andare come aveva deciso il padre di Ermia: l’uomo giusto per sua figlia è Demetrio. Quindi Puck cerca di sistemare le cose. Quando i ragazzi si risvegliano Ermia è innamorata di Demetrio e Lisandro ha occhi solo per Elena.

INGREDIENTI: per 6 persone
3 grandi melanzane lunghe
90 g di pane raffermo
sale, olio, prezzemolo

TEMPO DI PREPARAZIONE:
2 ore

PREPARAZIONE:
Dopo aver lavato le melanzane e tagliato il picciolo, ho tagliato le melanzane a metà per la parte lunga e le ho svuotate. Ho messo la polpa delle melanzane sotto sale per far perdere l’amaro e nel frattempo ho messo il pane raffermo ad ammollarsi nell’acqua. Passato il tempo di posa, ho schiacciato e strizzato la polpa delle melanzane e ho strizzato il pane. Ho messo il tutto in una ciotola dove ho aggiunto il prezzemolo tritato, l’olio e il sale. Ho amalgamato bene e con questa farcia ho riempito le melanzane vuote precedentemente disposte in una teglia da forno e passate con un filo d’olio. Ho coperto la teglia con la carta stagnola e ho infornato in forno caldo a 180 °C per 1 ora.

Melanzane Ripieneultima modifica: 2008-05-22T20:30:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

16 Commenti

  • Sembra una ricetta piuttosto leggera… sto seguendo una dieta a punti c’è il calcolo delle calorie a porzione? grazie. Ciaooooo

  • ottimo mi hai fatto venire voglia ciao

  • A Lara&Luke: A dieta eh?… per il calcolo delle calorie a porzione ovviamente dipende da quanto olio ci metti; se ti tieni su 1 cucchiaino a porzione sono 45 kcal solo di olio, inoltre 1 porzione è rappresentata da 1/2 melanzana (in pratica quella fotografata è 1 porzione) e da 15-20 g di pane raffermo. Se sei allenata a farti i calcoli sarai più brava di me… io credo che stiamo intorno alle 150 kcalorie.

    A Caravaggio: …e altrimenti se ci si va a fare nei blog di cucina?!

    Paola

  • Bella questa ricetta ottima anche fredda o come contorno e antipasto ciao e Complimenti bravissima come sempre Denis..

  • Complimenti per questa bella ricetta. Sono dipendente da melanzane non potrei vivere senza. Grazie per questa nuova e bella idea. Sally

  • Buono!
    Anch’io sono in una fase melanzanosa ultimamente… Fase che a ben pensarci dura da 31 anni!
    Proverò presto questa ricetta…
    Intanto grazie per la visita e per il link!
    Buona domenica,
    Cuocaprecaria

  • Cominciamo a sbizzarrirci con le melanzane?
    Io le adoro!
    Ciao

  • Grazie mille Paola, molto gentile. EEhhhh si la dieta a punti l’ho appena iniziata e devo dire che-… è dura.
    Bye. Lara

  • che buone queste melanzane ripiene…buona serata
    Annamaria

  • tesoro, un cucchiaio di olio sono 90 calorie!! facciamo 4 conti.
    se ad esempio sono 100 g di melanzane, le calorie sono insignificanti: 15-20. poi però abbiamo 90 calorie ogni cucchiaio di olio (10 grammi sono un cucchiaio da tavola) più 243 calorie di pane. quindi un etto di melanzana ripiena ci “costa” almeno 350 calorie.
    meditate gente meditate…

  • Cucina-bolognese: non terrorizzare chi sta faticosamente seguendo una dieta. Se invece di 1 cucchiaio di olio ce ne metti 1 cucchiaino (si sta a dieta o no?) ecco che le calorie scendono a 45. E poi le calorie per 20 g di pane non sono 243 (quelle sono le calorie per 100 g di pane). Almeno le melanzane ripiene si possono mangiare senza troppi sensi di colpa.
    Onorata di avere tra i lettori una appassionata così attenta.
    Paola

  • …..mhh, proprio ieri sera mi sono fatta del male….. ti dico erano solo 6 melanzane (piccole però….. anche se tagliate in 2!!) e non sono certo avanzate!!!! Buonissime…. come sempre io modifico le ricette e ho aggiunto un pò di pachino x dare colore… troppo buone, una sera di queste tocca alla parmigiana!!!!

  • Marianna: e chi l’ha detto che le ricette si devono eseguire alla lettera? Io sono una sostenitrice accanita dell’ispirazione del momento, e poi chissà che a forza di ispirarsi non si dia vita a qualcosa di speciale…

  • sono proprio buone…cmq questa ricetta si può fare anche con le patate e le zucchhine!!
    Stesso modo di preparazione della materia prima, cioè formare una barchetta e poi riempire il tutto con l’impasto del ripieno, io però il ripieno non lo faccio con il pane raffermo io uso 1etto prosciutto cotto o bologna, pan grattato, prezzemolo, 2uova, sale pepe q.b., un goccio di latte e olio….mettere tutto insieme nel trita tutto e frullare, una volta pronto il composto accertatevi che sia abbastanza denso, se non lo è, aggiungete ancora pane grattato, se invece è troppo denso usate ancora latte e uova…infornate a 180 gradi…per circa 1 ora…per capire se il tutto è cotto mettete uno stuzzicadente nell’impasto e vedete se rimane asciutto allora vuol dire che sono pronti!provateci…poi mi farete sapere
    ciao sara

  • sono proprio buone…cmq questa ricetta si può fare anche con le patate e le zucchhine!!
    Stesso modo di preparazione della materia prima, cioè formare una barchetta e poi riempire il tutto con l’impasto del ripieno, io però il ripieno non lo faccio con il pane raffermo io uso 1etto prosciutto cotto o bologna, pan grattato, prezzemolo, 2uova, sale pepe q.b., un goccio di latte e olio….mettere tutto insieme nel trita tutto e frullare, una volta pronto il composto accertatevi che sia abbastanza denso, se non lo è, aggiungete ancora pane grattato, se invece è troppo denso usate ancora latte e uova…infornate a 180 gradi…per circa 1 ora…per capire se il tutto è cotto mettete uno stuzzicadente nell’impasto e vedete se rimane asciutto allora vuol dire che sono pronti!provateci…poi mi farete sapere
    ciao sara

  • mmmm non si può mettere anche un pò di parmiggiano?

Lascia un commento