Nov 4, 2008 - Carni    8 Comments

Coniglio alla Cacciatora Aromatizzato al Brandy

Coniglio arrosto modificatascritta.jpg

Cucino spesso coniglio. Mi piace.
Trova posto come secondo di carne nei menù “delicati”.
Se avanza è molto buono anche il giorno dopo (forse addirittura più buono).
Non mi sento in colpa quando lo mangio perché so che contiene acidi grassi insaturi, cioè grassi nobili e utili all’organismo (come quelli contenuti nell’olio di oliva).

E poi la versatilità di questo tipo di carne consente di lasciare andare la fantasia in molteplici preparazioni “…alla cacciatora”.
Questo in particolare è quello che m’è piaciuto di più. Fino ad ora…

INGREDIENTI: per 4 persone
1 coniglio (circa 1500 g)
5 cucchiai d’olio extravergine di oliva
50 g di burro
1 cipolla
2 spicchi d’aglio
40 g di olive nere o verdi snocciolate
brodo vegetale (anche di dado)
2 bcchierini di brandy
rosmarino
timo
sale, pepe

TEMPO DI PREPARAZIONE:
2 ore

PREPARAZIONE:
Ho tagliato a pezzi il coniglio, l’ho sciacquato e asciugato. Ho tritato finemente la cipolla e il rosmarino. Ho fatto soffriggere per pochi minuti i 2 spicchi d’aglio (sbucciati ma interi) in un tegame capiente con l’olio e il burro. Ho unito il coniglio e, a pentola scoperta e fuoco bassissimo, l’ho fatto rosolare bene in ogni parte. Ho aggiunto il trito di cipolla e rosmarino, ho aggiunto un pizzico di timo, ho aggiustato di sale e di pepe. Ho alzato il fuoco e sfumato con il brandy. Ho aspettato che il brandy evaporasse, quindi ho abbassato di nuovo il fuoco, ho coperto la casseruola e ho lasciato cuocere per circa 60 minuti. Ho aggiunto un pò di brodo vegetale al fondo di cottura quando mi rendevo conto che si asciugava troppo. Circa 20 minuti prima di spegnere il fuoco ho aggiunto le olive tritate grossolanamente.

Coniglio alla Cacciatora Aromatizzato al Brandyultima modifica: 2008-11-04T20:17:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

8 Commenti

  • lo hai cucinato in maniera divina:-) ora un poco di sana pubblicità;-) si parla di me sul blog di cucina:-)
    http://blogdicucina.blogspot.com/2008/11/oggi-conosciamo-meglio-annamaria-alias.html
    un baciotto
    Annamaria

  • che bel blog ti scopro solo ora girando qui e la complimenti!!anche la ricetta e’ ottima se ti va di far un giro da me m dirai che ne pensi delle mie con il coniglio ciao ciao

  • ti leggo volentieri e non tanto per le tue ricette visto che cucino assai poco, Quello che in realtà mi affascina e incuriosisce è la tua premessa alle ricette.
    Questo filo ironico, personale, arrabbiato e molto più che unisce il racconto della tua vita alla ricette: un incanto.
    Certo vederti alle prese con un coniglio mi ha impressionato essendo vegetariana animalista ma ciò non impedisce che io ti veda per quella persona speciale che appari. besos marihellen

  • oggi mi sentivo giù cosi mi sono cucinato il coniglio.heheeh

  • Io ho avuto la fortuna di assaggiarlo preparato dalle sapienti mani dell’autrice del blog. Veramente buono. Lo consiglio a tutti.

  • …questo coniglio è veramente buono!!! calcola che in 4 persone ci siamo litigati l’ultimo pezzo!!! (coniglio di campagna, capirai bene che non è piccolo come quelli di macelleria)
    Come si dice quando le bocche sono buone…
    ……che ne pensi di qualche ricetta piccante..non nel senso del peperoncino, ma del tipo ‘afrodisiaco’.. sai per mantenere l’appetito a tavola..e non solo!!!

    Ciao e complimenti!!

  • Bruco: accidenti… ti deve essere proprio piaciuto. M’aspettavo almeno un pò di ironia! Bene, molto bene. Vuol dire che ti posso invitare di nuovo a mangiare qui…

    Marianna: anche io lo preparo volentieri quando ho ospiti perché sono sicura della riuscita. Peccato che ve lo siate finito tutto: riscaldato il giorno dopo è ancora meglio!!
    Per la ricetta afrodisiaca… fammi pensare un pò…

    Paola

  • Sono al lavoro,ma mi sono distratta un attimo.Siete simpatici e buffi e soprattutto la ricetta del coniglio mi ha fatto venire l’acquolina in bocca.Onestamente l’ho fatto buono anche io l’altro sabato ma preferisco i conigli non troppo grandi xche’sanno meno di “selvatico”.CIAO

Lascia un commento