Nov 24, 2008 - Antipasti, Verdure    8 Comments

Rosti Light

Rosti modificatascritta.jpg

 

Magari un giorno o l’altro preparerò un rosti classico (patate, lardo, strutto e volendo anche le cipolle); ma per questa volta l’ho preparato in versione light, non tanto per scelta ponderata e valutata, quanto piuttosto per mancanza degli ingredienti di base.
Diciamo pure che è venuto così… nello sconforto del classico frigo-vuoto del venerdì sera, quindi non c‘è stata premeditazione né organizzazione (requisiti indispensabili se si vuole eseguire la preparazione classica, che prevede di lessare al dente le patate con tutta la buccia e di lasciarle raffreddare per una notte prima di tagliarle alla julienne).

E’ andata così: già dal pranzo m’era venuto il cruccio della preparazione della cena (mica succederà solo a me, no??!!) consapevole della sconsolante esperienza di aprire il frigo e trovare solo degli scaffali inutilmente freddi.
“Magari mi fermo a fare la spesa prima di tornare a casa” – alzi la mano chi lo pensa e poi non lo fa!! Ecco, io lo penso sempre ma poi non lo faccio mai, soprattutto il venerdì, con la stanchezza di una settimana di lavoro sulle spalle…
Quindi torno a casa, e il solo desiderio che ho è quello di buttarmi sul letto e di alzarmi alla chiamata del “bambineee, è pronto: andate a lavarvi le mani” (mia madre ci chiama ancora “bambine” ). Quindi mi butto sul letto, ma il tempo passa e mia madre non chiama. La fame comincia a farsi sentire ed ecco che si fa avanti la sensazione di non vivere più a casa di mia madre ormai da svariati anni, quindi aspettarsi la chiamata della cena è da imbecilli…

INGREDIENTI: per 2 persone in una padella antiaderente di 22 cm di diametro
5 patate
sale
pepe
olio extravergine di oliva
rosmarino

TEMPO DI PREPARAZIONE:
20 minuti

PREPARAZIONE:
Ho sbucciato le patate e le ho tagliate alla julienne, le ho messe in una padella antiaderente di 22 cm di diametro. Le ho condite con olio extravergine di oliva, sale, pepe e rosmarino. Le ho mescolate, quindi le ho schiacciate bene nella padella e le ho fatte cuocere per 5 minuti a fuoco vivo; ho girato il rosti e ho fatto cuocere per altri 5 minuti.

Rosti Lightultima modifica: 2008-11-24T20:14:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

8 Commenti

  • mmmmm….ecco come sistemare le patate che ho in frigo in attesa di essere cucinate…grazie!!!! albicocca

  • Per me che sono un’amante delle patate questo rosti è proprio un invito a nozze:)

  • ricettina molto molto invitante:-)
    Annamaria

  • fatto, veloci buoni e digeribili xkè poco fritti.grazieeeeeeeeeeeeeeeee.

  • da noi questa ricetta è sempre stata chiamata frittata di patate anche se di uova nemmeno l’ombra….uguale uguale….sai leggendo le tue ricette mi torna alla mente la mia infanzia…mia madre meravigliosa cuoca eccetto che per le torte mi ha allevata con buona parte delle tue ricette….poi mi sono cresciuta e messa a dieta (ognuno ha le sue fisime)….ma mio marito ne approfitta a cuor leggero e quando si tratta di invitarla a stare da noi fosseroanche dei mesi lui è il primo a dire sì…..baci

  • Wow, che bella questa ricetta! 🙂
    Anche io sono spesso presa dalla sindrome del frigo vuoto… Ma vedo che tu l’hai superata brillantemente! 🙂

  • Eleonora…del blog “La cucina di Anicestellato”…ha proposto una raccolta a mio avviso bellissima…una raccolta buffet….ti lascio il link
    http://lacucinadianicestellato.blogspot.com/2008/11/blog-post_28.html
    spero tanto che parteciperai a rendere bella ricca questa raccolta:-)un bacio
    Annamaria

  • Alce: ma prego! Non mi dire che hai fatto la pazzia di provare una delle mie ricette?! 🙂

    Marihellen: le diete le conosco pure io. E’ che dopo una certa età cambia il metabolismo… ma qualche cosa me la concedo sempre: fa bene all’umore…

    Cenerentolina: non ti nascondo che quando il frigo è vuoto e manca pure l’ispirazione, si cena con una favolosa tazza di latte 😉

    Paola

Lascia un commento