Dic 28, 2008 - Caffetteria    14 Comments

Canarino

Canarino modificatascritta1.jpg

Sopravvissuti al Natale… benritrovati!!!
Prima di tutto: complimenti per ciò che avete già fatto. Permettetemi un rapido riassunto delle fatiche sostenute fino ad ora.
Sembrava uno stupendo lunedì di festa, un lunedì in cui non si lavorava ma tutto è cominciato proprio quel giorno lì. L’8 Dicembre (cascasse il mondo) si fà l’albero di Natale e si addobba la casa. Poi ci sono i regali da pensare e comprare (sì, sì, pure a quella lì che proprio non vi va a genio… ma a Natale, si sà, siamo tutti più buoni e pronti al perdono…), i menù da pensare e preparare (non so da voi ma qui ci si siede a tavola il 24 sera e ci si rialza il 26 verso le 17… roba da piaghe da decubito…).
Quindi, possiamo ben dire che il più è fatto.
Ci mancano ancora:
Qualche serata di giocate a carte con gli amici,
Cinema, concerti, teatri…
Capodanno… che è l’impegno che mi mette più ansia perché dobbiamo essere tutti felici e divertirci come matti. Fare a gara a chi torna più tardi, perché se torni presto a casa sei un pirla che non si sa divertire!,
L’inevitabile pranzo del primo gennaio,
e poi… l’Epifania: via l’albero, via gli addobbi. Possiamo tornare a lavorare e tirare un sospiro di sollievo… siamo sopravvissuti anche questa volta…

Per digerire tutto questo, propongo il canarino: bevanda calda e digestiva, utilissima in questo periodo per digerire pranzi, impegni sociali e obblighi famigliari…

INGREDIENTI: per 2 persone
400 ml di acqua
la buccia di un limone bio
zucchero

TEMPO DI PREPARAZIONE:
15 minuti

PREPARAZIONE:
Ho lavato molto accuratamente il limone sotto l’acqua corrente. Con un coltello ne ho prelevato la buccia, cercando di non prendere pure la parte bianca (che è amara). Ho messo la buccia del limone in un pentolino con l’acqua fredda e ho messo il tutto sul fuoco. Ho aspettato che arrivasse a bollore e ho lasciato bollire per 5 minuti. Zuccherare a piacere…

Canarinoultima modifica: 2008-12-28T19:24:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

14 Commenti

  • grazie, questo è un buon rimedio….buon anno nuovo!!

  • è vero…in questi giorni si sta praticamente sempre a tavola:-)
    Annamaria

  • PIACERE DI CONOSCERTI

  • mi aspettavo il menù di Natale e quello di Capodanno ed invece niente…
    sono stata costretta a ripetere i miei triti menù, pasticcio al ragù, … perdona la battuta… 😉 ma non ho resistito…

    comunque la ricetta del canarino è un mito…

    Ti auguro Buon Fine d’Anno e che nel prossimo arrivino le soddisfazioni a tutto tondo, famiglia, lavoro, soldi che non guastano.. un abbraccio Renata

  • Renata: mica t’aspettavi davvero che mi lanciassi in suggerimenti per questi pasti “speciali”??!! Posso permettermi giusto di suggerire un digestivo! Grazie per gli auguri, che dire… mi impegnerò, sperando anche in un pò di fortuna!

    Paola

  • Buon anno…un bacio:-)
    Annamaria

  • prendo nota. questa ricetta mi ricorda le sciate di tanti anni fa…
    a presto
    CookingMama

  • Tutto perfetto peccato che MANCHI L’IGREDIENTE PRINCIPALE …. 1 FOGLIA DI ALLORO !!!

  • Elena: preferisci che parliamo della ricetta o del modo in cui hai scritto il tuo commento?

    Paola

  • IL CANARINO EFFICACE E MOLTO DIGESTIVO E’ IL SEGUENTE:SI METTE SUL
    FUOCO UN PENTOLINO CON L’ACQUA FREDDA CON UNA FOGLIA D’ALLORO, E LA BUCCIA DI LIMONE BEN LAVATA SI FA BOLLIRE TUTTO PER QUALCHE MINUTO. QUANDO L’ACQUA ASSUME IL COLORE GIALLO CANARINO, SI ZUCCHERA A PIACERE E SE E’ NECESSARIO PER RENDERLA ANCORA PIU’ DIGESTIVA SI AGGIUNGE UN PICCICO DI BICARBONATO.

  • Donata: ma perché hai scritto in maiuscolo?

    Paola

  • MA CHE COSA IMPORTA SE SI SCRIVE MAIUSCOLO!!!!!!! SI CAPISCE E SI LEGGE MEGLIO!!!!! L’IMPORTANTE E’ QUELLO CHE SI DICE!!!!! E RINGRAZIO DONATA PER AVERMI SPIEGATO COME SI FA ESATTAMENTE IL “” CANARINO”” CHE OGGI HO MANGIATO IN MODO ESAGERATO ED ORA VORREI DIGERIRE MEGLIO TUTTO.
    GRAZIE DONATA
    A RISENTIRCI PER ALTRE RICETTE!!!
    MASSIMO

  • MASSIMO: NETIQUETTE ( http://it.wikipedia.org/wiki/Netiquette ). Anche su Web c’è una “etichetta”, semplici regole per esprimersi: il maiuscolo equivale a urlare. Ma se non l’hai capito o se non si legge bene la prossima volta te lo scrivo in maiuscolo.

    Paola

  • Grazie per lo spunto.
    Io e mia moglie abbiamo fatto la variante del “Pettirosso”:
    – 1 arancia
    – 1/2 bicchiere di acqua gassata (meglio acqua tonica)
    – 1/2 cucchiaino di zucchero (facoltativo, ma ci sta bene)
    – 1/2 cucchiaino di bicarbonato
    Mescolare non agitare, perché è già agitato per conto suo.
    Grazie per l’idea e auguri di buon anno!

Lascia un commento