Dic 11, 2009 - Verdure    12 Comments

Sformato di Patate e Cime di Rapa con Fonduta al Pecorino

Sformato di patate e cime di rapa

 

Fatti! (…e non parole!)
alla vista di questo sformato di verdure lo sguardo si è fatto stupito…
all’assaggio di questo sformato di verdure la mano che teneva la forchetta ha cominciato a roteare, la gola a produrre mugolii di approvazione e gli occhi si sono chiusi per concentrarsi meglio sul senso del gusto…

Sono queste le reazioni che contano: spontanee e sincere.

E visto che la madrina della ricetta non era qui a godersi la scenetta, questo mi sembrava un modo carino per farglielo sapere: Stelladelsud, il tuo sformato di verdure con fonduta al pecorino è piaciuto (o almeno…, dall’interpretazione dei fatti…, mi è parso di capire che sia piaciuto).

Il tocco geniale di questo sformato?: la fonduta al pecorino. Dà carattere e si abbina perfettamente alle verdure scelte. Eppoi è fatta nel modo più semplice che si possa immaginare: pecorino grattugiato (o tagliato in piccoli pezzi) messo in pentolino con una goccia di latte e fatto fondere sul fornello.

Peccato non aver avuto un tartufo sottomano!

Per ottenere lo sformato: dopo aver cotto e amalgamato le verdure ho preso un coppapasta e l’ho riempito, ho schiacciato con il cucchiaio e ho continuato a riempire. Tolto il coppapasta… lo sformato è servito. Ci vogliono 30 secondi a porzione. Giuro!

Stelladelsud fa i seguenti abbinamenti: Sauvignon (Sanct Valentine) e Boa Sorte by Vanessa da Mata & Ben Harper

INGREDIENTI: per 4
1 kg di cime di rapa (friarielli)
3 patate
sale
olio extravergine di oliva
200 g di pecorino
una manciata di pinoli
1 dl di latte intero

TEMPO DI PREPARAZIONE:
30 minuti

PREPARAZIONE:
ho pelato le patate e le ho tagliate a tocchetti.
Ho pulito le cime di rapa (friarielli) togliendo i gambi e le parti dure e fibrose.
Ho cotto la verdura e le patate a vapore. Io ho usato il microonde: c’è uno strumento fatto apposta, è di plastica ed è composto di tre pezzi (proprio come una vaporiera classica: la parte di sotto dove si mette 1 dl di acqua, la griglia che si incastra sopra il contenitore dell’acqua e il coperchio). Per le patate ho fatto cuocere 7 minuti, per la verdura ho fatto cuocere 3 minuti. Ma se non si ha il microonde con la funzione per la cottura a vapore va benissimo anche la vaporiera classica, solo che i tempi si allungano un pò.
Quindi ho schiacciato le patate e le ho insaporite con olio e sale.
In un padellino ho ripassato le cime di rapa in un giro d’olio, aggiungendo i pinoli e aggiustando di sale.
Ho mischiato le patate schiacciate con le cime di rapa ripassate.

Ho preparato una fonduta di pecorino mettendo sul fuoco il pentolino con il pecorino (grattugiato o tagliato a piccoli pezzi) e il latte. Ho mescolato fino ad ottenere le fonduta.

Per mettere in “forma” lo sformato ho usato un coppapasta tondo. Tolto il coppapasta ho versato sullo sformato la fonduta di pecorino.

Sformato di Patate e Cime di Rapa con Fonduta al Pecorinoultima modifica: 2009-12-11T19:54:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

12 Commenti

  • Beh, che dirti…? Sembra semplicemente meraviglioso…!!
    Tutti sapori che si sposano magnificamente, l’occhio poi vuole anche lui la sua parte e la presentazione è ottima..
    Complimenti, davvero, a te e a Stella del sud.

  • Mamma mia…complimentiiii! !
    Questa è fantastica !
    Anche la zuppa di cipolle…davvero..!
    Brava, StellaDelSud..e Tu….
    ( mannaggia solo per il fegato d’oca… ma lo dico sorridendo..)
    P.s. : poi te la prendi con gli ossibuchi, eh? Mah! :-))

  • Bellissimo. Sei davvero brava!

  • lo prometo e l’ultima volta che ti chiedo aiuto…vorrei fare una focaccia sai tipo quelle genovesi alte mrbidi con cipolle o rosmarino o come sia non importa….i problemi sono i seguenti: niente farine strane qui trovo solo la oo ne manitoba o cos simili
    2 non posso usare lievito di birra solo quello istananeo perche solo quello trovo
    qui ho un forno a gas con l fuoco solo sotto niente ventilazioni sopra o sotto o cose cosi…
    e possibilmente che si possa praparare un giorno prima…
    ti sono molto grata anche se mi darai una piccola soluzione.
    baci marihellen

  • Questo sformatino è saporitissimo!!!
    Molto molto sfizioso!!!

  • a Marihellen: cara… tu puoi chiedermi aiuto tutte le volte che ti serve, ma stavolta mi hai sopravvalutato, però!: mai usato il lievito istantaneo, quindi non so come “risponde”; puoi tenere presente che la lievitazione è arrivata a “compimento” quando il panetto ha raddoppiato il suo volume. E con la farina 00 è davvero molto difficile che ti venga una focaccia alta e morbida che si mantenga tale anche il giorno dopo. La farina di manitoba è quella 0. Ma se non c’è la farina 0 mi sa che sei davvero nei guai. Per la ricetta guarda qui ( http://diariodicucina.myblog.it/archive/2009/01/07/focaccine-al-lardo.html ). Ti consiglio di fare una prova per vedere se con gli ingredienti che hai tu ti viene lo stesso.

    Paola

  • grazie per lo meno adesso so perche non mi vengono soffici e alte le varie pizze o focacce che ho intentato…..ed e’ gia’ un gran passo…..provero’ con quello che trovo ..pero’ il lardo lo escluderei a priori …sorrido
    un abbraccio

  • a Marihellen sul lardo: lo sapevo!

    Paola

  • Mi aveva convinto anche soltanto a leggerla, a tal punto da provarla come antipasto del giorno di Natale… che dire se non ottima!!! Thanx

  • a Massic: è vero. Questa ricetta convince subito: quando uno ti racconta gli ingredienti tu già immagini il sapore e “sai” che ti piacerà.

    Paola

  • ciao, complimenti per gli sformatini, che adoro, e per tutte
    le altre ricette.
    fiorella

  • non ci posso credere…ho sbagliato a mettere il mio wwww
    son proprio suonata

Lascia un commento