Blanquette di Vitello

ricetta,cucina,foto,blanquette,vitello

Si scrive blanquette e si pronuncia “blanchèt”. E’ una ricetta tradizionale della cucina casalinga francese e quando si parla di blanquette di vitello qui tutti sanno di cosa si parla perché la mangiano da quando erano piccoli.

E’ un piatto talmente diffuso che parlare della blanquette è come parlare del tempo quando cerchi un argomento leggero per iniziare una conversazione, che ne so… in ascensore, per esempio. E’ un piatto importante per i francesi, un piatto base che ogni brava massaia deve saper fare (eh lo so… i francesi so un po’ antichi)!

Provatela anche voi e sono certa che la rifarete molte volte. I francesi la accompagnano con del riso bollito o con delle patate al vapore e ne fanno un bel piatto unico, buono ed equilibrato e adatto ai rigori dell’inverno.

Ingredienti: per 4
1 porro
2 carote
1 cipolla
30 g di burro
un cucchiaio d’olio
1,2 kg di noce di vitello a pezzi
2 rossi d’uovo
150 ml di panna fresca
½ limone
farina
sale, pepe

Tempo di preparazione: 90 minuti

Preparazione:
Lavate, pulite e tritate il porro, le carote e la cipolla.
In una pentola far fondere il burro e l’olio, a fuoco moderato aggiungere la carne e farla cuocere senza farla rosolare (nella blanquette la carne deve rimanere bianca). Salare e pepare. Aggiungere la farina e mescolare. Aggiungere acqua calda fino a coprire la carne. Unire il trito di verdure, coprire e lasciare sobbollire per un’ora e un quarto. Togliere la carne e metterla da parte. Frullare il brodo e rimettere sul fuoco vivo per qualche minuto per farlo addensare. Nel frattempo mescolare i rossi d’uovo con la panna, aggiungere il succo di limone, salare e pepare e versare il tutto nella pentola del brodo mescolando continuamente senza far prendere il bollore.

Servire la carne con la sua salsa.

Share via email

Lascia un Commento

(none)