Ott 24, 2013 - Pasta, Primi piatti    3 Comments

Lasagna Bianca ai Formaggi

 ricetta,cucina,foto,lasagna,lasagna bianca,lasagna formaggi

E’ quasi un anno che non torno in Italia. C’è il mare stupendo della Sicilia e della Sardegna, ci sono le vette innevate dell’Alto Adige, le città piene di fascino come Roma, Firenze, Venezia e Palermo, ci sono le trattorie, le zuppe di pesce, le tagliatelle al ragù di cinghiale, c’è il vino dei castelli romani, lo gnocco fritto…
Ah già… c’è quel nano maledetto di cui tutti parlano male e che vince le elezioni ogni volta che si presenta, c’è una televisione tutta tette e culi e tronisti, c’è il raccordo bloccato da due fiocchi di neve, ci sono le attese interminabili negli uffici pubblici, non c’è lavoro però c’è il bidè e pure Equitalia.

L’Italia è uno strano paese, esporta laureati e importa clandestini e maggiorate brasiliane.

Mica mi lamento, eh? In trasferimento in Francia è stato un regalo che la vita mi ha fatto. Oddio… non è che uno si sveglia la mattina e si ritrova in Francia con tutto che funziona, la boulangerie sotto casa e la tarte aux pommes per dessert. Espatriare non è uno scherzo, lasci tutto quello che conosci e ti lanci nel vuoto. Quando sono arrivata qua, non capivo una parola di francese, bruciavo tutto perché ero abituata ai fornelli a gas e qui invece ho le piastre elettriche, mi ostinavo a prendere il caffè al “bar” e a mangiare la pizza in “pizzeria”. Cacchio… esisterà un posto dove il caffè è decente e la pizza non è di plastica!!! Ancora non l’ho trovato, ma è pure vero che ho smesso di cercare! Parlo francese e non brucio più niente. Insomma…mi sto adattando, ma il percorso di integrazione è ancora lungo!

ricetta,cucina,foto,lasagna,lasagna bianca,lasagna formaggi

Per la ricetta di oggi torno in Italia e niente come le lasagne è riconosciuto in tutto il mondo come made-in-Italy.

La lasagna bianca ai formaggi può essere personalizzata a seconda dei gusti e dei rimasugli di formaggio rimasti in frigo. Ma è assolutamente vietata la mozzarella: non fonde, anzi, forma una mappazza dura che si separa da tutto il resto rendendo la “fondue” buona solo per la spazzatura.

Paese che vai, ingredienti che trovi. In Francia la scelta di formaggi da poter fondere è praticamente infinita. In Italia non si trovano facilmente molti di quelli che ora vi dirò (particolarmente adatti per questo tipo di preparazione).

Il formaggio che maggiormente userete per queste lasagne può essere:

Cheddar, Gruyère (che non è la italica groviera), Comté, Cantal, Gouda, Fontina, Asiago fresco.

Quindi per andare sul classico si potrebbe fare con Fontina e Asiago. Ma qui sto sul campo delle ipotesi perché essendo sbarcata su terreno straniero ho trovato particolarmente comodo usare la gruyère e l’emmental venduti già tritati.

Poi se vogliamo dare carattere a questa lasagna si può pensare di aggiungere un po’ di parmigiano, o di pecorino o di mascarpone.

Per quanto riguarda le spezie… lanciatevi pure: timo, rosmarino, salvia, maggiorana, prezzemolo. Vanno tutte bene. Qui vendono un barattoletto di spezie miste essiccate che chiamano Herbes de Provence e ovviamente ho usato quello.

Insomma… allestite questa lasagna secondo i vostri gusti e le disponibilità di frigo e di supermercato. In ogni caso sarà un successone.

E adesso arriviamo alla “crosticina” croccante che ricopre la lasagna. Con il pan carrè  al posto del pan grattato è tutta un’altra cosa!

Ingredienti: per una teglia rettangolare 17 x 26
60 g di burro
30 g di farina
700 ml latte intero
600 g emmental grattugiato
200 g greyère grattugiato
200 g gouda grattugiato
erbe di Provenza
3 fette di pan carré


Tempo di preparazione:
60 minuti

Preparazione:
In una casseruola antiaderente far fondere il burro, quindi aggiungere la farina mescolando continuamente. Quando burro e farina si saranno ben amalgamati (attenzione a non farli scurire troppo la preparazione!) aggiungere il latte e mescolare per circa 5-6 minuti: fino a quando la preparazione non avrà raggiunto la consistenza di una crema. A questo punto aggiungere l’Emmental, la gruyère e il gouda. Aggiungere anche le erbe di Provenza. Nel caso aggiustare di sale e pepe. Chi la ama può permettersi anche un pizzico di noce moscata. Una volta che tutti i formaggi sono ben mescolati e fusi mantenere in caldo.

Disporre un primo strato di pasta nella teglia quindi ricoprirla con un po’ di fondue di formaggi. Proseguire in questo modo formando quattro strati di pasta. Versare la fondue anche sopra l’ultimo strato di pasta.

Sbriciolare le tre fette di pan carré (tagliandole prima in piccoli pezzi e poi strofinandoli tra i palmi) e ricoprire di briciole la superficie della lasagna. Distribuire qua e là qualche fiocchetto di burro.

Infornare in forno già caldo a 220° C per circa 20 minuti.

Prima di porzionare lasciar riposare almeno 10 minuti.

Lasagna Bianca ai Formaggiultima modifica: 2013-10-24T14:41:00+00:00da paola_sq
Reposta per primo quest’articolo

3 Commenti

  • ottima idea quella del pan carré sbriciolato per fare la crosticina delle lasagne!!! da copiare !!! 😉 buon fine settimana!

  • Non ho mai usato il pan grattato o il pan carré sopra le lasagne, ma già pregusto deliziosa croccantezza! Proverò! 🙂

  • Non menzioni la sfoglia: supermercato, fatta in casa, pastificio?Sui formaggi, un pizzico di roquefort o di gorgonzola (magari mascarponato) potrebbe dare ancora più carattere. Difficile l’abbinamento, forse tutto quella “grassezza” verrebbe via bene con un po’ di CO2. Nel tuo caso quindi, obbligatorio lo champagne.

Lascia un commento