Torta Rustica Ricotta e Spinaci

9461699e2dffaba0fff8163de0c18134.jpg

La verdura fa bene e dovrebbe costituire la base della nostra piramide alimentare (cioè ne dovremmo mangiare tanta). Spesso però, impigrita da una faticosa giornata di lavoro mi lascio tentare dai cibi pronti e dai piatti veloci e proprio non me la sento di pulire verdura e trovare un modo appetitoso per presentarla in tavola. A casa dei miei genitori la verdura non mancava mai. Ricordo mia madre che già alle tre del pomeriggio cominciava a pulire i mazzi di bieta o broccoletti o cicoria per poi lessarla. A cena spesso, infatti, mangiavamo verdura all’agro, ripassata in padella con aglio e olio oppure trasformata in frittata. Penso a mia madre e ammiro la sua fantasia culinaria che le è venuta in aiuto per trovare modi sempre diversi per far mangiare la verdura a due bambine.

INGREDIENTI:
2 confezioni di pasta sfoglia,
150 g di spinaci cotti,
150 g di ricotta di mucca,
40 g di parmigiano grattugiato,
2 uova,
sale, pepe, noce moscata.

TEMPO DI PREPARAZIONE:
45-60 minuti

Dopo aver lessato gli spinaci in acqua salata li ho triturati con il frullatore a immersione.
In un piatto ho sbattuto le 2 uova, e in una ciotola ho unito la ricotta, gli spinaci, il parmigiano grattugiato, quasi tutto l’uovo sbattuto, il sale, il pepe e tanta noce moscata. Ho amalgamato bene il tutto.
Ho foderato la tortiera con la pasta sfoglia, ho versato il ripieno preparato e l’ho ricoperto con il secondo foglio di pasta sfoglia. Ho tagliato la pasta in eccesso e arrotolato i bordi. Ho lucidato la superficie con l’uovo rimasto e l’ho messo in forno già caldo a 200 °C per 20-25 minuti.

Beviamoci su: birra

IL COMMENTO DEL MARITO:

Ho guardato nell’acquaio e ho provato una fitta al cuore. Ammassati in due pile impiastricciate con una pappa verdastra c’erano: una ciotola blu di plastica di quelle che entrano a malapena nella lavastoviglie, un cucchiaio di legno, due piatti, una pentola grande e una terrina più piccola, un paio di bicchieri, una teglia. Perché questa tiritera? Perché sono io che lavo i piatti.
Giudizio: veramente molto buona. Ottimo il contrasto tra la consistenza della pasta esterna e la morbidezza del ripieno. Ecco, il ripieno era forse troppo omogeneo per il mio concetto di “rustico”.
Variante consigliata per la prossima volta: broccoletti, würstel e uovo sodo.

 

Ti può interessare anche:

Torta rustica ai 4 FormaggiPiadineTorta Rustica Broccoletti e FunghiSfogliatine di Salsiccia