Qualche salsa da Aperitivo

ricetta,cucina,foto,aperitivo,tzatziki,salsa,salsa allo yogurt

… e poi ti arrendi all’evidenza, ti adatti e ti piace pure! Questa cosa degli aperitivi, per esempio, a Roma non ci avevo mai pensato. Che poi li chiamano aperitivi ma in realtà sono delle vere e proprie cene servite sul tavolino basso della sala e mangiate comodamente seduti sul divano. “Ça va sans dire” che… devi avere un tavolino basso di fronte al divano, anzi meglio due divani messi ad angolo, o un divano grande che fa angolo, o divano e poltrone, o dei cuscini messi per terra intorno al tavolo basso, o quello che vi pare, l’importante è che si stia tutti intorno al tavolo, che le portate girino e che gli amici si divertano.

I francesi iniziano sempre gli aperitivi con una salsa allo yogurt e delle verdure fresche (peperoni, cetrioli, carotine, rapanelli, finocchi), tipo pinzimonio per capirci. Ovviamente io non posso farlo perché quando vengono qui di certo non si aspettano di mangiare le stesse cose che mangerebbero a casa loro. Ma voi che siete in Italia potete. La salsa allo yogurt è davvero semplice e ne esistono moltissime versioni.

Allan Bay nel suo “Cuochi si diventa” la fa con 4 parti di yogurt greco, 1 parte di panna, sale, erba cipollina, tabasco e Worcester (secondo me questa versione va bene per accompagnare le carni).

I francesi la fanno con il fromage blanc, un po’ di maionese, erba cipollina, qualche goccia di succo di limone, sale e pepe.

In Italia potete sostituire il fromage blanc con dello yogurt bianco non troppo acido.

Ma come dicevo, io non posso!

In effetti, sono alla continua ricerca di salse da abbinare a verdure, pesci e carni. Quella ai peperoni gialli postata qualche tempo fa, accompagna bene le verdure ed è strepitosa con gamberetti e surimi. Ovviamente poi c’è la guacamole per i tacos e l’hummus da mangiare con la pita o come pinzimonio per verdure crude, e ancora la provenzale tapenade da servire con i crostini di pane.

Per queste polpette ho preparato la Tzatziki in versione yogurt bianco, nel senso che invece dello yogurt greco ho usato lo yogurt bianco (non troppo acido): 400 g di yogurt, 1 spicchio d’aglio schiacciato fino a farlo diventare poltiglia, 1 cetriolo, circa 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaio di aceto bianco, sale, pepe e qualche rametto di aneto (ah l’aneto… se non lo trovate prendete la barba dei finocchi!).

Per prima cosa bisogna grattugiare il cetriolo con tutta la buccia e metterlo a scolare in un colino per almeno un’ora e strizzarlo prima di mescolarlo a tutti gli altri ingredienti. Questa salsa accompagna egregiamente le carni, e con quella di maiale è un matrimonio d’amore.

Salsa tzatziki e polpettine finger food cotte in forno.

Per le polpette morbide bisogna mescolare la carne al pane, c’è poco da fare… altrimenti diventano dure come sassi. Ma non un pane qualsiasi, occorre la baguette. Quella decongelata del supermercato è perfetta. Ho provato tanti tipi di pane, ho una boulangerie sotto casa e vi assicuro che di pani ne ho provati tanti, ma niente è come la baguette decongelata per fare le polpette.

Per le polpette: per 6 persone
1 kg di carne
tre quarti di baguette ammollata nell’acqua
2 uova intere
sale, pepe, prezzemolo


Tempo di preparazione: 40 minuti


Preparazione:
Strizzare bene il pane prima di unirlo agli altri ingredienti. Formare le polpette e metterle su una piastra di ghisa. Cuocere in forno caldo a 250° C per circa 20 minuti.

Pagine:«1...567891011...308»